Il Coronavirus ha provato a bloccare anche l’8 marzo. Peccato che tra le malattie sociali più pericolose ci sia il patriarcato. A Milano l’emergenza sanitaria non ha fermato i collettivi femministi, che chiedono solo una cosa: la tutela dei diritti per tutti. Ne abbiamo parlato con il movimento Non una di meno, che ha rovesciato a proprio favore il clima ostile creando nuove forme di aggregazione sociale sfruttando il Web.