Il 23 aprile sarà lanciato Luminary, il primo network di podcast a pagamento. Inizialmente la app – disponibile per device che montano sistemi operativi iOS e Android – sarà scaricabile soltanto in Australia, Inghilterra, Stati Uniti e Canada, ma il team spera presto di espanderla in altri Paesi del mondo.

Il servizio assomiglia molto a Spotify, ma riguarda prodotti radiofonici di ogni tipo. La app è gratuita, si possono ascoltare podcast provenienti da ogni tipo di media con qualche interruzione pubblicitaria. Il servizio Premium costerà invece otto dollari al mese e darà accesso a più di 40 progetti audio originali e di alta qualità, finanziati grazie a cento milioni di dollari raccolti con la campagna di raccolta fondi. In questo caso, ogni contenuto cui si avrà accesso non avrà interruzioni pubblicitarie.

Il team di Luminary è convinto che gli ascoltatori pagheranno per avere programmi di intrattenimento di qualità, dopo gli esperimenti incoraggianti degli audiolibri di Audible e degli esercizi di meditazione di Headspace

Per saperne di più, continua la lettura su NiemanLab.