La crisi dei ricavi derivanti dalla pubblicità ha fatto sì che gli abbonamenti diventassero una strada allettante per molti giornali. Un esempio virtuoso da questo punto di vista è quello di The Lawyer. Il magazine che si rivolge a un pubblico di consulenti e avvocati commerciali, di proprietà di Centaur Media, ha subito una metamorfosi radicale negli ultimi anni, trasformandosi da settimanale a distribuzione gratuita a mensile a pagamento. Il cambiamento è diventato necessario dopo il crollo del 75% degli introiti pubblicitari, registrato nel 2013.

«Abbiamo fatto una ricerca enorme per provare a capire i bisogni reali del nostro pubblico e abbiamo scoperto che il magazine poteva diventare un servizio di informazione –  spiega Steve Newbold, direttore generale di Centaur. «Lavorando sull’internazionalizzazione abbiamo capito di poter diventare un leader di mercato in questo settore, senza basarci sui ricavi pubblicitari».

La mossa ha pagato: oggi The Lawyer riincassa circa 2,2 milioni di sterline dagli abbonamenti, circa un terzo delle sue entrate totali. Il sito è stato organizzato su tre livelli: il primo è completamente libero e offre il 10% dei contenuti. Il secondo mostra un altro 40% di notizie ma richiede una registrazione gratuita. Il resto delle notizie è a pagamento.

⇒leggi di più su TheMediaBriefing