A metà tra il giornalismo e la performance teatrale: è questa la nuova sfida del Boston Globe per aumentare le entrate. «Vogliamo giocare sui nostri punti di forza come storyteller e rappresentanti della nostra città in un modo assolutamente nuovo», ha detto Scott Helman, redattore del Globe. In questo modo, giornalisti, fotografi e produttori del quotidiano, attraverso parole, foto e video, metteranno in scena, in tempo reale, i contenuti originali e inediti ai quali lavorano per le diverse edizioni del giornale.

L’obiettivo è quello di fornire contenuti con un mezzo leggero come la live performance e cercare di raggiungere un pubblico più giovane di quello che legge le edizioni cartacee. Helman ha portato nella redazione del Globe un direttore teatrale per aiutare i giornalisti a entrare in confidenza con la performance e a migliorare le tecniche di dizione. La rappresentazione sarà divisa in atti come uno spettacolo vero, alcune parti saranno più serie mentre altre punteranno a divertire il pubblico.

⇒leggi di più su Poynter