Da quali piattaforme arriveranno i lettori dei giornali online nel 2019? Parse.ly ha condotto un’indagine che ha restituito un quadro di dati inaspettato rispetto alle previsioni e all’andamento del traffico web nel 2018.

Secondo le proiezioni fornite dalla data company, infatti, oltre a quello diretto, cioè prodotto dagli utenti che si collegano appositamente al sito della testata, buona parte del traffico registrato dai giornali online è stato veicolato da altri network. Sul podio nessuna traccia delle reti social, scalzate dagli aggregatori di news e dall’imbattibile Google.

Il primato spetta a SmartNews, con previsioni di crescita mensile del traffico che arrivano fino al 17%. Seguono Google News, con variazioni di traffico fino al 20%, e altri servizi del pacchetto Google come Google Discover, elaborati per diversificare l’offerta al di là del motore di ricerca.

Tra i social, il traffico di Facebook rimane importante, con un incremento del 14% rispetto all’anno precedente, mentre Instagram è ancora reputato poco affidabile in fatto di news.

Non indifferente, invece, il calo di Twitter, che ha registrato una riduzione del traffico pari al 17%, raggiungendo Yahoo sul fondo della classifica.Per gli analisti di Parse.ly il segreto è uno solo: imparare a sperimentare. Solo in questo modo, le testate saranno in grado di tirare acqua al loro mulino, gestendo il flusso di lettori nel modo più proficuo possibile.

Per approfondire, continua la lettura su niemanlab.org