In via Padova si attende un Natale rock n’ roll. Michele del Centro fiati e percussioni all’inizio della via più multietnica di Milano tiene a mostrarmi la sua vetrina: “L’ho addobbata io: in famiglia ci piace mantenere la tradizione natalizia anche nel nostro negozio. Questo è il periodo in cui vengono maggiormente i genitori per regalare dei piccoli strumenti ai figli, batterie e mini tastiere su tutti”. La propedeutica infantile passa attraverso la musica e Michele lavora tanto con i più piccoli.

C’è vita in via Padova, tra progetti di solidarietà, amore per la musica e un’atmosfera multietnica

La giornata in via Padova si divide in due fasce orarie ben definite per quanto riguarda l’atmosfera natalizia: “Fino alle cinque di pomeriggio è una strada come le altre ma dalle cinque in poi si entra nel vivo del Natale: vengono accese le luminarie per le strade e nei negozi “. Paolo lavora a Share, un negozio che vende esclusivamente vestiti usati: “La nostra policy punta molto sul concetto di sostenibilità del vestiario e  penso che in una festa come questa, che dilaga nel consumismo più sfrenato, sia necessario restare ben attenti all’impatto ambientale delle nostre scelte “. Il loro non è un negozio da regali, dato che non è prevista la possibilità di cambi o resi sui capi principali. “E’ possibile farlo, invece, per gli accessori che, infatti, vendiamo in quantità. Soprattutto guanti, cappellini e sciarpe”.

Addentrandosi nella comunità di via Padova non si può non notare come le varie influenze culturali segnino anche questa festività. L’Istanbul Bazar, gestito da Karima, offre diverse soluzioni di regali. L’impronta bizantina dà forma alle teiere e alle caffettiere del negozio. Anche i tappeti vanno tanto per le feste. “I clienti amano il mix tra il gusto orientale e occidentale per abbellire e ornare la propria casa e in Turchia abbiamo la ricetta giusta”. Tra i consumatori principali di questo periodo ci sono i nonni. Il loro unico obiettivo è soddisfare le richieste dei nipotini: ” I nipoti ora hanno le idee più chiare. Preferiscono ricevere i soldi così poi possono comprare quello che vogliono “. Rosa, pensionata che abita in via Padova, sembra essere rassegnata all’idea di non dover più ingegnarsi per esaudire i desideri dei propri nipoti.

La comunità del Municipio 2 incentiva aiuti e sostegni alimentari per i bisognosi durante le festività e non: la cooperativa di via Mosso è un punto di riferimento per tutto il quartiere per l’organizzazione di eventi, feste e progetti di solidarietà, specialmente in un periodo dell’anno come il Natale. Le aree d’azione di Mosso coprono diverse tematiche: l’inclusione sociale, la formazione lavorativa, il riuso e il riciclo dei materiali e una proposta culturale che permette di scoprire e valorizzare talenti. L’obiettivo è promuovere una cultura che sia accessibile e aperta a tutti per non lasciare che qualcuno, nel momento della condivisione, venga lasciato solo.