Più social e meno giornali. Questa la scelta degli americani per informarsi. Si sapeva già, ma ora per la prima volta sono loro stessi ad ammetterlo.
Nel sondaggio del Pew Research Center, riportato da Futurism e condotto nelle prime due settimane di agosto, il 20% degli intervistati ha detto di frequentare spesso i social media per informarsi, mentre è emerso che solo il 16% legge un giornale.

Una tendenza sicuramente destinata ad accentuarsi, quella dell’informazione via social, visto il successo sempre più diffuso dei nuovi mezzi di comunicazione. In particolare, dal sondaggio è emerso che il 36% degli under 30 dichiara di usarli spesso e solo il 2%, invece, dice di sfogliare un giornale per informarsi.

Il 36% degli under 30 si informa via social, mentre solo il 2% sfoglia un giornale

Ciononostante, né i giornali né i social sono la fonte di notizie più popolare negli Usa. La televisione, infatti, continua a essere il mezzo di informazione dominante per il 49% del campione, mentre i siti di notizie si piazzano al secondo posto con il 33% delle preferenze.

Il regno della tv non pare comunque destinato a durare: l’abitudine di informarsi attraverso il telegiornale sembra essere direttamente correlata all’età. Infatti,  addirittura l’ 81% degli over 65 e il 65% degli americani con un’età compresa tra i 50 e i 64 anni, guardano regolarmente i notiziari. Di contro, solo il 16% degli under 30 si affida alla televisione.

Se la preferenza dei giovani d’oggi per le piattaforme digitali rispetto alle fonti tradizionali crescerà anche tra le prossime generazioni, è quindi possibile che quest’ultima percentuale continui a diminuire progressivamente.