La casa di produzione cinematografica americana Frontline sta cercando di migliorare la fruizione dei suoi documentari, estendendo la visione anche su smartphone, tablet e pc. Il primo esperimento è stato fatto sul docu-film Trump’s road to the White House: una time-line interattiva permette di navigare con facilità e per capitoli all’interno del video eun nuovo software consente di tagliare parti del documentario per condividerle sui social o spedirle via email.

“Quando qualcuno clicca sul link che abbiamo condiviso non viene soltanto rimandato alla parte di film scelta, ma può accedere al contenuto completo, potendo continuare nella visione” – spiega Phil Bennet, ex responsabile editoriale del Washington Post e ora produttore di Frontline.
Inoltre, uno script accanto al video racconta al pubblico la fase di realizzazione del documentario, rivelando i metodi e i trucchi del lavoro giornalistico che c’è dietro il documentario.

⇒ Leggi di più su Niemanlab.org