È nata Twain, la nuova app per iOS che vuole fornire agli utenti una panoramica delle notizie più lette in rete. Non ci sono redattori che lavorino per Twain. Sono sostituiti da “oltre cento algoritmi e processi progettati su misura, che scansionano i siti Internet e individuano le news più importanti del momento”, ha detto Miran Pavic, il fondatore dellastart-up con sede in Croazia.

L’applicazione rende possibile una ricerca per tre criteri: temporale, per categorie (sport, politica ,…) e per rilevanza. L’app raccoglie le news scandagliando i principali siti di informazione, come Reuters e CNN, selezionandole in base al loro numero di retweet e di visualizzazioni. Pavic e gli amministratori di Twain sono consapevoli del rischio che la diffusione delle notizie sulla base di soli algoritmi possa contribuire alla disinformazione, ma assicurano: “i siti che divulgano fake news saranno rimossi dall’elenco delle fonti”.

La prima sfida di Twain sarà quella di convincere gli utenti a scaricare l’app. Sfida non facilissima: nel 2016, secondo un rapporto del Pew Research Center, il 44% degli americani ha cercato le notizie su Facebook, mentre la maggior parte degli utenti usa solo una manciata di applicazioni. Per ora, Twain è disponibile solo su iOS, ma Pavic ha precisato che presto sarà disponibile anche una versione per Android.

⇒Per saperne di più leggi su Nieman Lab