1) Alle Olimpiadi con la realtà aumentata
Vivere i Giochi invernali dalla prospettiva degli atleti. È questa la scommessa del Washington Post. L’intento è sia di arricchire l’esperienza dello spettatore che quello di rendere l’AR più familiare.

2) I big data scrivono le notizie di quartiere

Hoodline, testata locale di San Francisco, utilizza un algoritmo che produce news  a partire dalle banche dati di società private e istituzioni dell’area.

3) L’informazione paga, il lettore di oggi sceglie il digitale

Secondo Digiday il modello delle sottoscrizioni online funziona. Negli ultimi anni, il lettore ha dimostrato di essere sempre più disposto a pagare per accedere ai contenuti premium e alla buona informazione.

4) Le inchieste sul governo Trump su podcast

Propublica e WNYC hanno lanciato una rubrica settimanale con lo scopo di indagare sui misteri della presidenza Usa, invitando i lettori a contribuire attivamente alle inchieste.

5) Le news su misura sono il giornalismo del futuro?

Playlist adattate ai gusti e alle esigenze dei singoli individui grazie agli algoritmi. È la previsione di Alan Soon: le testate riuscirebbero a fidelizzare i lettori e a soddisfare.