L’agenzia delle entrate ha stabilito che le pubbliche amministrazioni non dovranno rendere conto delle operazioni soggette a Iva dell’anno corrente e passato. La decisione è stata presa oggi dal direttore Attilio Befera a causa delle difficoltà riscontrate dagli enti della pp.aa..Il provvedimento rinvia al 2014 l’obbligo di comunicazione per le operazioni non documentate da fattura elettronica. Le pubbliche amministrazioni potranno contare anche su un nuovo sistema di contabilità, ora in fase di realizzazione. Il provvedimento modifica quello del 2 agosto scorso, che escludeva dallo Spesometro solo gli enti istituzionali.