Trovare l’ispirazione non è mai stato così semplice. Nato a fine aprile, Outriders Network è un database che raccoglie al suo interno più di 800 esempi di storie e di data journalism.

La piattaforma nasce con l’obiettivo di promuovere la condivisione di reportage e inchieste tra giornalisti e, contemporaneamente, si propone come un posto dove trovare o suggerire idee e spunti interessanti: ciascun reporter può aggiungere il suo articolo all’archivio o accedere alla galleria di pezzi precedentemente caricati da altri colleghi.
Ma non è tutto. Il sistema incoraggia i giornalisti impegnati in workshop o in attività educative di vario tipo a creare delle playlist personali, da poter adoperare nel contesto della didattica.

Utilizzarla è molto semplice: l’algoritmo consente all’utente di usare vari tipi di filtri nella ricerca, come il Paese d’interesse o l’argomento (dal razzismo al crimine, dalla religione al costume). Se, ad esempio, desideriamo individuare storie che affrontino il tema dell’inquinamento dell’aria e vogliamo delimitare la ricerca alla Romania, basterà inserire le chiavi corrette e il gioco è fatto. Per caricare, invece, soltanto un’anteprima della propria storia e non il lavoro per intero, basta condividere il link che rimandi alla pagina web dove è stata caricata, inserire titolo, autore e, se possibile, la fonte.

Oltre alla gestione del database, il team di Outriders si occupa della promozione del materiale giornalistico anche attraverso i social, la sottoscrizione alla newsletter e l’organizzazione di tour, incontri ed eventi pubblici in giro per il mondo.

Per approfondire, continua la lettura su Journalism.co.uk