Nuova puntata di Off the Radar e nuovo giro intorno al mondo a caccia di storie interessanti. Storie di chi ha perso tutto e ora prova a rialzarsi, come il primo cantante degli Iron Maiden, di chi ha pensato di mollare ma è ancora in pista, come la pluricamionessa olimpica Laura Kemny e di un Paese che viene da dieci anni di inferno, la Siria, ma ha voglia di rinascere. Se allacciate le cinture, possiamo partire. Buona lettura!

A Darayya, in Siria, la rinascita dalla guerra passa anche attraverso i libri. Guardian

La vita sfortunata di Paul Di’Anno, primo cantante degli Iron Maiden, finito in miseria e in sedia a rotelle. Ora chiede ai fan di aiutarlo a risollevarsi. Letteralmente El País

Dagli allenamenti al buio al titolo di campionessa di arti marziali. La storia di Ruqsana Begum. Bbc

L’Europa rischia di diventare una colonia digitale di Usa e Cina. L’allarme di Francesca Bria, esperta di innovazione e consigliera di Ursula Von der Leyden. La Vanguardia

Lo scorso gennaio è morto 6Dogs, rapper 21enne di Atlanta, lasciando dietro di sé un album postumo, RONALD, e un’eredità che potrebbe cambiare l’approccio al rap negli Usa. NME

Dal ciclismo al basket, passando per il calcio: la piccola Slovenia continua a sfornare campioni di livello mondiale. El Clarín

L’industria della cybersorveglianza è uno dei pilastri dell’economia israeliana. Ecco com’è lavorare e opporsi a questo settore legato all’esercito. Rest of World

Roald Dahl, scrittore amatissimo e vendutissimo ma controverso. A 30 anni dalla sua morte, i suoi discendenti si scusano per le sue frasi antisemite. È troppo tardi? Time

Quattro volte campionessa olimpica di ciclismo. Laura Kemny stava quasi per mollare. A Tokyo, cercherà di fare la storia. Guardian

Sono sempre sotto i nostri occhi, ma non ci facciamo mai caso. Cosa nascondono i volti raffigurati sulle banconote? National Geographic