Eva Constantaras, giornalista esperta nell’utilizzo dei dati, ha scritto Data Journalism Manual, una guida pratica su come raccontare storie partendo dai numeri, per il Programma delle Nazioni Unite per lo sviluppo. Nel manuale racconta la sua esperienza al fianco di colleghi e professori che insegnano le tecniche di data journalism nei Paesi in via di sviluppo.

Una delle soluzioni migliori è portare il data journalism nelle scuole, in modo da coinvolgere le nuove generazioni. Come dimostrato da Simon Rogers, responsabile della sezione dati del Guardian, insegnare ai giovani giornalisti come si lavora con i numeri all’interno dei corsi di giornalismo facilita il processo di apprendimento.

Il Data Journalism Manual è stato pubblicato su ODECA, il portale Open Data dell’Unione europea e dell’Asia centrale, e tradotto in inglese e russo. Il progetto è rivolto a rappresentanti del governo, attivisti della società civile, soprattutto quelli con una buona formazione in campo tecnologico, e cittadini che lavorano con i numeri.

Il manuale fornisce un corso di formazione di 500 ore ed è già stato diffuso in alcune università e scuole di giornalismo. 

⇒ Continua a leggere su Online Journalism Blog