Il Niguarda Transplant Center rappresenta un’eccellenza italiana nel campo della medicina.  Il 2015 è stato un anno particolare per l’ospedale milanese culminato con l’assegnazione dell’Ambrogino d’oro. Luciano De Carlis dal 2013 è Coordinatore scientifico del Niguarda Trasplant Center e dal 2015 Direttore del Dipartimento Chirurgico Polispecialistico.

Dottore si aspettava questa onorificenza?

Sentivo che poteva esserci questa possibilità. Il 2015 è stato un anno particolare per il Niguarda Transplant Center. Abbiamo una grande tradizione di trapianti, basti pensare ai quasi 6000 interventi di organi solidi eseguiti nella nostra struttura dal 1972 con eccellenze a livello chirurgico, patologico e nefrologico.

Nel 2015 inoltre si celebrano due anniversari importanti al Niguarda?

Sì, l’Ambrogino impreziosisce una tradizione prestigiosa per la nostra struttura ospedaliera.  Il 23 novembre 1985 ci fu infatti  il primo trapianto di cuore al Niguarda e l’8 dicembre sempre di trent’anni fa, avvenne il primo trapianto di fegato sempre al Niguarda. Il 1985 fu un anno cruciale in questo senso.

Il 1985 fu un anno importante anche per la modalità del trapianto in Italia?

Si, fu un anno particolare perché il ministero diede delle autorizzazioni sulle modalità di donazioni e trapianti. La nostra struttura era già pronta ad intervenire e  ottenemmo fin da subito risultati eccellenti. Quest’anno abbiamo festeggiato il millesimo trapianto di cuore dal 1985 e eseguito oltre 1600 trapianti di fegato.

Lei inoltre ha eseguito il primo trapianto di fegato da donatore vivente in Italia nel 2001?

Si, ci tengo a precisare che l’intervento fu eseguito per la prima volta su un pazienta adulto da un’équipe dell’Ospedale Niguarda completamente italiana. Ancora oggi rappresentiamo uno dei pochi centri italiani ad effettuare trapianti per quasi tutti gli organi.

Nonostante i tagli alla sanità, il Niguarda Transplant Center punta ad essere anche per il futuro un centro di riferimento per la medicina italiana?

Penso che i tagli alla sanità siano giusti. Rappresentiamo un’eccellenza italiana, abbiamo tecnologie di ultima generazione e laboratori in linea con gli standard internazionali.