Un anno fa Medium fece un’offerta agli editori di tutto il mondo difficile da rifiutare: il free hosting, ovvero  la possibilità di pubblicare contenuti sulla celebre piattaforma attirando così investimenti pubblicitari, ma soprattutto nuovi lettori.

Adesso però qualcosa sta cambiando. Perché Medium ha deciso di non investire più come prima nella promozione dei contenuti giornalistici, non dando continuità alle ‘promoted stories’, una delle principali caratteristiche della piattaforma che consentiva a chi pubblicava contenuti di moltiplicare i click.

Alcuni editori hanno già elaborato un piano di fuga dalla piattaforma. È il caso del Pacific Standard, un pluripremiato magazine californiano, deciso a fare tutto da solo.  “Abbiamo abbandonato Medium per dedicarci a un progetto in grado di aumentare il nostro numero di abbonati”, ha detto il direttore Nicholas Jackson.

Leggi di più su Poynter