Hôla borrachones (“Ciao ubriaconi”) è la scritta che vi accoglie all’entrata del “Los Locos Cafè”. Irriverente e simpatica, rispecchia la personalità del suo ideatore. Marco Colonna, 47 anni, da 23 anni è il gestore del pub in via Sormani 17, a Cusano Milanino.Los Locos Cafè, o semplicemente il Los, come lo chiamano i clienti abituali, è un piccolo angolo di Messico immerso nel traffico della periferia di Milano.

«Ho fatto un sacco di viaggi in Messico e mi è piaciuta l’atmosfera che c’è lì. Gente semplice, ma sempre allegra, come me», ha raccontato Marco. Nato e cresciuto a Milano, ha fatto diversi lavori e, all’età di 23 anni, quando ha iniziato a chiedersi cosa avrebbe voluto davvero fare nella vita, ha ricevuto l’ispirazione giusta dai suoi numerosi viaggi in Messico. «Mi sarebbe piaciuto aprirlo là» – confessa – ma, tornato qua in Italia, ha ricevuto la proposta giusta al momento giusto. Una vecchia conoscenza fatta durante un precedente lavoro gli ha proposto di aprire un pub, e così, senza pensarci troppo, si è buttato in questa avventura. «Sono quelle cose che nascono un po’ così. Molto ha fatto anche l’incoscienza della giovane età. Mi ricordo che mentre firmavo le cambiali pensavo: “tanto, se va male scappo”, ma sono ancora qua», racconta ridendo.

Musica latino americana, cocktail esotici, nachos, e l’animo caliente del Messico sono tra le particolarità del pub. «Avevo già tutto nella mia testa, un arredatore e un architetto mi hanno aiutato a trasformarlo in realtà». Con il luogo che oggi ospita il pub è stato amore a prima vista. Si affaccia su una strada di passaggio, un punto strategico che ha colpito subito Marco. Dopo sei mesi di lavori, il 5 luglio 1997, Los Locos Cafè ha aperto e la sua atmosfera particolare ha sin da subito attirato numerosi clienti, come racconta il titolare: «È sempre andata bene, mai avuto un anno brutto. Problematiche lavorative, quelle vci sono purtroppo come in tutti i campi. Però, se devo fare un bilancio, è più che positivo».

Il contatto con i clienti è la cosa cha Marco ama di più del suo lavoro. La giovane clientela del Los Locos Cafè rispecchia la sua eterna giovinezza interiore. “Ti diverti e guadagni” è la sua filosofia, anche se le preoccupazioni non mancano. «Quando hai una tua attività, anche se sei in vacanza ci pensi sempre; chiudo in agosto, dieci giorni e tutt’ora, dopo 23 anni, penso sempre: “Chissà se lavorerò ancora”. Quando vivi del tuo lavoro hai queste ansie qua». La forza di Marco è la passione unita all’impegno. E il sorriso, che non deve mancare mai