La gentrificazione (italianizzazione della parola inglese gentrification) è un termine coniato dalla sociologa Ruth Glass, nel 1964, e viene utilizzato per spiegare le ragioni dei movimenti micro-migratori di classi agiate in quartieri operai come Islington a Londra. La parola deriva da gentry, che in inglese significa “piccola nobiltà”. Il sociologo Giovanni Semi, docente al Dipartimento di Culture, politica e società dell’Università di Torino, è considerato il massimo esperto in Italia della Gentrification. Il suo ultimo libro Gentrification. Tutte le città come Disneyland? (Il Mulino, 2015) ha avuto un grande successo in Italia: si tratta un lavoro di 240 pagine, scorrevole, ricco di testimonianze e capace, in maniera semplice ma non banale, di raccontare il fenomeno. Semi conferma quanto già definito dalla Glass «Gentrification è quel fenomeno per cui un quartiere operaio si trasforma in zona d’elite». nell’intervista che potete leggere qui:

 

 

LA GENTRIFICATION IN ITALIA

Siamo andati a scoprire il fenomeno della gentrification in cinque diverse città italiane, da Nord a Sud – Milano, Mantova, Roma, Napoli e Bologna – e abbiamo analizzato il rapporto tra il centro e la periferia, la diversificazione del tessuto sociale, il cambiamento degli obiettivi negli investimenti di capitale e l’intenzione delle giunte comunali nei progetti futuri sulla città. E per definire il fenomeno abbiamo intervistato assessori, presidenti di quartiere, urbanisti, sociologi e intellettuali.

MILANO (NoLo)53d70f7c8966f161234ed9022efc8d73

MILANO (Isola)22

MANTOVAmantova-mantua-by-night

BOLOGNAstatue-2844374

NAPOLIpki3sccw

BARIimg_dettaglio