Per chiunque operi nell’universo digitale, la ricetta vincente sta nel riuscire a finanziare la propria attività senza bombardare i propri utenti con fastidiosi banner pubblicitari, vendendo di conseguenza i loro dati sensibili. Se oltre a non annoiarli con contenuti invasivi, si trova anche il modo di premiare la loro partecipazione attiva, il successo è assicurato.

Naturalmente non è facile mettere a punto una strategia di questo tipo, ma c’è chi ce l’ha fatta. È il caso di Decrypt, un sito d’informazione fondato nel 2018, dedicato al nuovo mondo del web decentralizzato, con un focus particolare sulle criptovalute.

Per attuare questo innovativo piano editoriale, Decrypt ha sfruttato la democraticità offerta dalla piattaforma Ethereum (tramite il suo provider Ost), creando la propria criptomoneta. I lettori, in base alle loro interazioni con la pagina, verranno premiati quotidianamente con un certo numero di token, che potranno raccogliere, scaricando l’app della società, in un portafoglio virtuale, o scambiarli con dei voucher per Amazon, Airbnb e altre aziende di questo tipo.

Questi token, per un periodo di tempo limitato, verranno coniati a turno dai partner pubblicitari del sito, a cui verrà addebitata una commissione per essersi assicurati il diritto esclusivo di prendere parte al processo di generazione della moneta, cioè al cosiddetto mining.. Durante l’arco di tempo in cui saranno co-proprietari del token, agli sponsor infatti verrà pagato un compenso ogni qualvolta si effettuerà una transazione con la criptovaluta in questione.

Un modello dunque in grado di soddisfare tutte le parti in gioco e che sembra riscuotere parecchio successo: non a caso da quando è stata lanciata l’idea a inizio marzo, oltre seimila utenti hanno mostrato interesse per questa proposta innovativa.

Per saperne di più, continua la lettura su Journalism.co.uk