Potrà sembrare fuori moda parlare di fortuna e avventure a lieto fine durante questi giorni terribili, devastati dall’emergenza sanitaria. Ma la casa è un riparo, e il cinema e le serie tv esistono proprio per intrattenerci e accompagnarci anche nei momenti più difficili. Le guardiamo per tirarci su oppure, semplicemente, per ricordarci che i tempi migliori arrivano sempre, bisogna solo saper aspettare. La selezione di questa settimana non è una banale compilation consolatoria, ma una confessione di ognuno di noi che riguarda quello che ci fa sentire meglio, quando tutto sembra poter crollare. Ecco allora sette film e tre serie tv, che restituiscono un significato alla parola ottimismo.

 

EMILIANO DAL TOSO CONSIGLIA: BIG FISH – LE STORIE DI UNA VITA INCREDIBILE

La vita di Edward Bloom sembra una favola, forse lo è veramente. Negli anni ha incontrato un mangiafuoco iroso che può trasformarsi in un lupo, due gemelle siamesi cinesi che lavorano come trapeziste in un circo, una strega che può farti vedere come morirai nel suo occhio di vetro. Con il sogno di catturare un pesce gigante, che esce dall’acqua solo se gli offri come esca un anello nuziale. Agli occhi di suo figlio, le sue storie sono bugie, frottole per incantare e divertire gli altri. Ma quei racconti sono anche l’allegoria di un’esistenza che trascorre in maniera meravigliosa, senza essere in grado di accorgersene. Perché il cinema, l’immaginazione, i sogni, sono strumenti che permettono di risaltare il valore del nostro tempo terreno.

Disponibilie su Google Play

  

MANUEL SANTANGELO CONSIGLIA: THE BLUES BROTHERS

Può un film che termina con il ritorno degli eroi in galera raccontare una storia a lieto fine? Non è l’unico paradosso di The Blues Brothers e forse, proprio per questa sua dimensione assurda, si può considerare un cult. È un musical che potrebbe essere un grande film anche senza la musica e una commedia che si può ricordare anche solo per la sua colonna sonora. I due protagonisti compiono la loro “missione per conto di Dio” e salvano l’orfanotrofio dopo un viaggio in una periferia malfamata, abitata da nazisti talmente sopra le righe da apparire in tutta la loro stupidità. La musica è la via di salvezza. Il finale, in cui tornare in carcere significa anche riunire la band, resta uno dei più edificanti e meno hollywoodiani della storia.

Disponibile su Netflix e Google Play

 

MARIANNA MANCINI CONSIGLIA: MYSTIC PIZZA

Nella cittadina di Mystic, si intrecciano le vicende sentimentali di tre ragazze di origine portoghese. Jojo, Kate e Daisy arrotondano lavorando nella pizzeria di Leona e tra un ordine e l’altro fantasticano sul futuro, destreggiandosi in improbabili storie d’amore. Sulle note di Aretha Franklin cantano scomposte Respect, ridono a crepapelle e si imbucano alle feste del Country Club, tutte con un sogno diverso in testa. Jojo ci ha ripensato sull’altare, ma continua a vedere il suo amato Bill. La saggia Kate fa la babysitter alla figlia di Tim, uomo sposato che inizia a frequentare. Daisy, bella e disinvolta, incontra Charles, un fascinoso rampollo. Amicizie sincere e giovani amori fioriscono a Mystic, dove l’unica cosa certa è che tutto è imprevedibile.

Disponibile su iTunes

 

ALESSANDRA D’IPPOLITO CONSIGLIA: LION – LA STRADA VERSO CASA

A volte pensare al passato fa male, altre volte i ricordi sbiaditi dell’infanzia possono essere d’aiuto. Questa è la storia di Saroo, un ragazzo che decide di avventurarsi nel mondo di Google Earth per ritrovare la sua famiglia d’origine in India. Saroo viveva in un piccolo villaggio insieme alla sua mamma e a suo fratello, ma all’età di cinque anni un trenolo porterà lontano da casa, in un posto dove nulla più è familiare. Tra paure e diffidenza, verrà baciato dalla fortuna. Una famiglia australiana lo accoglierà tra le sue braccia e lo accompagnerà in ogni sua scelta. Anche in quella di ritrovare le sue radici. Una storia vera, tra memoria e viaggi, che farà riscoprire il calore di un amore che non si può dimenticare.

Disponibile su Google Play e Now Tv

 

NATALE CIAPPINA CONSIGLIA: HIGH MAINTENANCE

High maintenance è una serie tv adattissima in questi tempi di rivalutazione, del prossimo ma anche dei più piccoli gesti quotidiani. I 25 episodi di cui si compone, lunghi circa una ventina di minuti ciascuno, seguono le avventure lavorative di ‘tizio’, che è appunto un tizio che spaccia erba a domicilio in giro per New York in sella alla sua bicicletta. Ogni puntata parla delle vicissitudini umane a cui questo pusher porta-a-porta assiste durante le sue consegne; i veri protagonisti, in pratica, sono i clienti. La marijuana è così solo un pretesto per parlare d’altro e d’altri, l’input che porta a scavare nell’io più profondo del prossimo, piangendo col sorriso sulle labbra.

Disponibile su Now Tv

 

ANNAROSA LAURETI CONSIGLIA: IL FAVOLOSO MONDO DI AMELIE

In tempi in cui il rispetto della distanza di sicurezza ci impone di evitare abbracci e baci, Il favoloso mondo di Amélie aiuta a sopperire la mancanza di tenerezza e affetto comuni. La commedia romantica di Jean-Pierre Jeunet è un inno alla bontà e all’altruismo umano, capace di rendere noi tutti più generosi verso il prossimo. Immergendoci negli ingenui pensieri della dolce Amèlie Poulain, riscopriremo la gioia dei piccoli piaceri della vita, dal rimbalzo di un sasso sull’acqua al rumore della crosticina di una creme brulée che si rompe. A fare da sfondo alle fantasiose peripezie amorose della timida protagonista, il romanticissimo quartiere parigino di Montmartre e l’iconica colonna sonora di Yann Tiersen.

Disponibile su Amazon Prime e Google Play

 

VIVIANA ASTAZI CONSIGLIA: SUSANNA!

Un giovane paleontologo (Cary Grant) è costretto da una serie di eventi a dare la caccia a un insolito animale domestico: un leopardo. Se la trama vi sembra strana, aspettate di vedere la protagonista che dà il titolo a questo film del 1938: una splendida Katharine Hepburn in versione finta svampita che è il vero motore della storia. Impossibile non innamorarsi della strana coppia paleontologo già promesso sposo ed ereditiera problematica. Tra colpi di sfortuna, incomprensioni e litigi da ridere, Susanna! è il trionfo dell’amore che capita per caso, quando meno te lo aspetti. Quello che ti fa dire “Wow, possibile che sia capitato proprio a me?” Consigliato a chi ha bisogno di sorridere – un po’ tutti.

Disponibile in Dvd

 

MATTIA GIANGASPERO CONSIGLIA: HOPE

Basato su un episodio di cronaca, Hope di Joon-ik racconta l’ingiustizia in cui è andata incontro una coppia sudcoreana. La figlia, di otto anni, viene violentata da un uomo alcolizzato. I danni non sono solo psicologici: la piccola ha anche gravi complicanze fisiche. La ripresa avviene grazie all’aiuto di un’analista, che pensa di distrarre la bambina con l’allestimento di piccoli spettacoli incentrati sul suo cartone animato preferito. L’intervento di questi “angeli” ristabilisce Hope dalla tragica condizione, consentendole di ritrovare la spensieratezza che le era stata negata. Si entra così in una nuova fase di “rinascita”, dove il dolore lascia spazio alla speranza.

 

CLAUDIO ROSA CONSIGLIA: HOW I MET YOUR MOTHER

Ognuno è artefice del proprio destino. È questo quello che ci insegna How I Met Your Mother. Andata in onda per la prima volta nel 2005 e durata ben nove stagioni, è una storia di amicizia, amore e delle mezze verità mai dette. Zero spoiler – ovviamente – ma se siete tra i pochi che non l’hanno ancora guardata, questo è il momento adatto per ripescarla. Si parla di fortuna, vero, ma qui il fato non si dimostra sempre il nostro migliore amico. Si fanno i salti mortali per trovare il momento perfetto, si cerca di pianificare tutto alla perfezione, ma è proprio questa la parte divertente del destino: “le cose succedono, che tu le abbia pianificate o no”. E se lo dice Ted, c’è da credergli.

Disponibile su Netflix

 

FRANCESCO CASTAGNA CONSIGLIA: UNA SERIE DI SFORTUNATI EVENTI

«Questo show rovinerebbe la tua vita notte e giorno, ogni singolo episodio provoca sgomento, di sicuro c’è qualcosa di più bello sullo schermo. Non guardare», questo il ritornello della sigla di un’avventura che narra le avventure dei tre fratelli Baudelaire. Un racconto pieno di eventi infausti che inizia con la triste notizia della morte dei loro genitori, e da lì il trio dovrà scappare dalle grinfie del loro malvagio tutore, il Conte Olaf, un mediocre attore ma abile trasformista. Grazie alle loro doti e al loro ingegno, i piccoli riusciranno a evitare che il conte si impadronisca della loro eredità, dimostrando alla fine di queste avventure che i tesori più grande sono la purezza e la costruzione dell’animo. In poche parole, una fiaba per adulti.

Disponibile su Netflix