Il Caffè Cinquecento è un bar ristorante in viale dell’Innovazione, ubicato proprio di fronte al Teatro Arcimboldi: un luogo di ristoro aperto dalle sette del mattino alle dieci di sera, frequentato soprattutto da studenti, per via della vicinanza alla facoltà di Ingegneria dell’Università Bicocca, ma non solo.Il proprietario di questo bar commerciale si chiama Vincenzo, nativo di Bisceglie, che da quasi 15 anni gestisce questa attività con grande passione.  Vincenzo ha lavorato sin dalla giovane età, da quando aveva 14 anni. Si è costruito le “spalle grosse” grazie agli insegnamenti del padre, che ha sempre lavorato in proprio, ed a quei valori familiari che lo hanno forgiato al culto del lavoro e del sacrificio sin da adolescente, dal momento che solo quei valori — afferma Vincenzo — “ti gratificano e ti concretizzano come persona”. Non è stata questa la prima attività commerciale in assoluto per Vincenzo: prima, infatti, e fino al 2005, faceva acquisti in via Lombroso per il mercato ortofrutticolo. Poi, nel 1999, si trasferisce presso la zona urbana dove, sei anni dopo, avrebbe lanciato il Caffè Cinquecento: una scelta imprenditoriale non casuale — ci tende a sottolineare Vincenzo—.

Già nel 1996, tre anni prima del cambio di residenza del nostro protagonista, era stato infatti avviato il progetto di riqualificazione urbanistica dell’ex area industriale Pirelli, le cui fabbriche, volte alla produzione di gomme, cominciarono ad essere dismesse a partire dalla prima metà degli anni Ottanta. “Ho scelto questa zona in quanto nuova ed innovativa” — specifica Vincenzo — “e per un cambiamento totale di lavoro e di vita”. Il passaggio dall’essere un mero acquirente nel commercio di frutta e verdura alla gestione in proprio di un locale pubblico, una creazione di Vincenzo e i suoi fratelli, lo rende orgoglioso e lo gratifica per la scelta compiuta. “L’imprenditoria è guardare avanti, guardare più in là del naso,  saper puntare e rischiare”: questa la visione di Vincenzo, che intende rinnovare ulteriormente il proprio bar in futuro, inserire una tavola calda ed ampliare gli spazi interni.Un bar che ha visto passare, nel corso degli anni, anche personaggi autorevoli: a questo proposito, la posizione del Caffè Cinquecento, di fronte al Teatro Arcimboldi, è risultata efficace. Il Teatro Arcimboldi — come ci tiene a ricordare Vincenzo — è stato costruito fra il 1997 ed il 2002, perché sostituisse per le grandi cerimonie il Teatro alla Scala, che sarebbe rimasto chiuso nel biennio seguente per opere di ristrutturazione.  Vincenzo ha due figli, entrambi studenti liceali. Per loro, il barista si augura un avvenire lavorativo ben diverso dal suo: “Non vorrei che facessero quello che ho fatto io, perché ti priva tanto del tuo tempo”.  Ma il suo mestiere lo appaga, soprattutto per il futuro che intende garantire ai propri figli, e il Caffè Cinquecento continuerà ad essere ancora a lungo la sua seconda dimora ed uno dei bar più frequentati dell’area Bicocca.IMG_20191206_193957