Il sedicente Stato Islamico ha creato un’app per lanciare un messaggio di terrore al mondo. Il programma, sviluppato per Android, si chiama Alrawi e permette di creare un canale di comunicazione privato e sicuro, in grado di aggirare i filtri della censura online.

Isis in passato si è appoggiato a WhatsApp e Telegram, applicazioni che consentono di inviare messaggi criptati, ma che risultano essere influenzate dalle società responsabili del loro sviluppo. Alrawi, invece, realizzata in modo indipendente, è molto più sicura e permette di proteggere al meglio le comunicazioni.

Non è da escludere che Isis abbia deciso di sviluppare l’app per depistare l’intelligence nemica impegnata sul fronte terrorismo, seminando informazioni false e confondendo sulla lista degli obiettivi sensibili. Un’altra ipotesi è che siano state le agenzie di sicurezza e i governi a creare Alrawi, nella speranza di intercettare le aspiranti reclute mentre cercano di scaricare l’app.

⇒ Continua a leggere su Macitynet.it